Bilancio 2019

Sono davvero tutte rose quelle coltivate dalla Giunta Calcinaro?
No. Le spine ci sono eccome e si prova a minimizzarle, com’è consuetudine, ma la realtà è che pungono ugualmente. Punge la questione raccolta differenziata, con una percentuale ancora al di sotto degli obiettivi regionali. Danneggia quindi il bilancio comunale il pagamento di ulteriori multe da parte della Regione, e resta salato il conto relativo all’investimento per l’acquisto delle isole ecologiche, aspetto ancora poco chiaro che riguarda soprattutto la vecchia amministrazione ma che nemmeno la nuova amministrazione ha voluto approfondire. Danneggia l’ambiente e l’aria che respiriamo la scelta di ulteriori volumi di immondizia di cui si è chiesta l’autorizzazione ad abbancare. La discarica crescerà e crescerà l’aria inquinata e il puzzo maleodorante. L’amministrazione comunque, state tranquilli, pensa all’ambiente.
Punge inoltre la questione nuovo mutuo da 1.300.000€ (oltre 2 milioni di debito della Solgas immobiliare che quest’anno rientreranno a debito nelle casse comunali) che andrà a finanziare le opere pubbliche. Anche in questo caso è bene chiarire che la scelta dell’amministrazione, ad un anno dalle elezioni, è quella di comportarsi in continuità con il passato. Investono i soldi dei contribuenti per rifare il manto stradale in diverse zone della città, perché la vecchia logica di guadagnare i voti con qualche rattoppo all’asfalto non muore mai e la giunta Calcinaro ha pensato bene di farlo, non con i soldi ottenuti dalla vendita della metà della Solgas, ma piuttosto gravando sui contribuenti per gli anni a venire.
Tutto possiamo dire tranne che non siano furbi, faranno pagare la campagna elettorale agli stessi cittadini che poi li voteranno, contenti di non avere danni all’auto. Immaginiamo comunque che i cittadini siano più furbi di loro e che magari si chiederanno perché la Giunta, pur avendo incassato soldi, non abbia provveduto subito a fare le riparazioni necessarie o magari si chiederanno perché li, dove sono stati fatti lavori da parte del CIIP in varie parti della città, non abbiano fatto rifare a loro il manto stradale concordando una spesa meno onerosa.
Governare una città è certamente difficile, guadagnare voti invece è facile soprattutto se si hanno risorse che pagano i contribuenti.