simbolo movimento

Comunicato stampa 30-04-2014 su incontro PD per la centrale a biomasse

simbolo movimentoAbbiamo assistito ieri sera all’assemblea del PD nel centro sociale di Campiglione, speravamo, come tutti i cittadini di Fermo, ed in particolare di Campiglione, ma anche i cittadini della valle del Tenna tutta, di ascoltare un piano d’azione, le contromosse, anche un’assunzione di responsabilità da parte soprattutto di quel partito che amministra il comune, la provincia e la stessa regione, sulla linea tenuta dal presidente Spacca e dalla sua maggioranza, che se non ostacolante è apparsa quantomeno ambigua sull’intera vicenda.


Ciò a cui abbiamo assistito è stato invece un reportage tecnico sulla sentenza, certo scorretta, certo opinabile e per questo impugnabile davanti al Consiglio di Stato, che tuttavia riporta indietro la situazione, con in più dei vincoli pesanti per la provincia sulla linea da tenere per la procedura di VIA. L’unica preoccupazione del Sindaco Nella Brambatti e del presidente della Provincia Fabrizio Cesetti è stata quella di chiarire che non ci sono colpe delle amministrazioni, concetto ribadito più volte come un mantra, di mantenerci uniti come cittadinanza perché uniti vinceremo.
Avremmo voluto in realtà sapere perché il PD stesso non è stato unito su questa vicenda, a queste domande dirette purtroppo è stata data una risposta evasiva o addirittura si è taciuto direttamente. Non entreremo nel merito degli interventi singoli tuttavia ci appare chiaro come non sia credibile che un territorio tutto, i tre enti che lo amministrano non siano capaci di fermare una attività produttiva quando questa lede palesemente la salute pubblica e il benessere del territorio.

Si è sottolineata l’importanza che ha ricoperto la V.I.A. Non negativa rilasciata dall’ASUR Marche nonostante, tutti siamo in grado di leggere e valutare, il parere rilasciato dall’Arpam fosse stato tutto fuorchè positivo. Perchè allora siamo a questo punto? Il Dirigente firmatario dell’atto ha il dovere professionale ed etico di spiegare alla cittadinanza tutta in base a quali parametri sia potuta avvenire una simile discrasia di opinioni.
E il fantomatico ospedale di Campiglione, al centro della discussione di ieri sera come l’unica panacea a tutti i mali, verrà mai realizzato? Siamo sicuri che non sia l’ennesimo sperpero di risorse pubbliche a fronte di un sistematico smantellamento degli ospedali siti nei nostri comuni?
Intanto le luci della sua urbanizzazione primaria sono accese, con un enorme spreco di energia.
In tutto questo, se non una colpa, possiamo ascrivere al PD almeno la responsabilità di una mancanza di unità interna che nulla a a che vedere con l’unità tanto cercata all’assemblea. Prima di combattere vogliamo sapere chi sono i nostri nemici: la Powercrop, gli operai ex- SADAM, la regione, l’Asur Marche?
Il PD è contro la centrale a biomasse, la domanda a cui vogliamo una risposta, è: “tutto il PD o solo le amministrazioni locali?”.

Marco Mochi