simbolo movimento

Comunicato Stampa 20-05-14 su Avvisi garanzia Urbanistica a fermo

simbolo movimentoLa vicenda Urbanistica del Comune di Fermo si complica ed ora dalle pagine dei giornali siamo costretti a conoscerne sviluppi attesi ma non per questo meno sconcertanti. Conosciamo bene il valore di un avviso di garanzia e non intendiamo speculare sulle posizioni oggetto di indagine.

Che “l’Amministrazione continuerà da parte sua ad agire correttamente”, come scrive il Sindaco, ce lo auguriamo per la città di Fermo. Quello che ci preoccupa è che abbia aggiunto “così come ha fatto fino ad ora”, visto che il risultato è il coinvolgimento del settore Urbanistica nel registro degli indagati proprio per ciò che ha messo in opera fino ad ora.


La Brambatti minimizza. Concussione e abuso d’ufficio non sono reati di poco conto soprattutto perché gli indagati sono politici della sua stessa maggioranza, scelti dai cittadini e al servizio dei cittadini stessi, non privati che amministrano il proprio patrimonio.
Ora l’Assessore all’Urbanistica è lei, il Sindaco, e da quando riveste questo incarico non abbiamo più ascoltato la sua voce riguardo alle tante questioni sospese. Nessun intervento su Via Respighi, niente sui lotti di Casabianca, nulla sulla Casina delle Rose…..nulla! Chi parla è la magistratura e lo fa con gli avvisi di garanzia.
L’immobilità della Giunta è da tempo un problema per questa città, e la scusa è sempre stata il dover amministrare nel più assoluto rispetto delle regole e l’evitare che le scelte compiute potessero mettere in difficoltà il Comune stesso.
Ora è evidente che questa amministrazione neanche nella ricerca della perfezione, unico esercizio proposto, è capace ed è il momento che si faccia da parte.

Marco Mochi

portavoce M5S Fermo