simbolo movimento

Nuovo Concorso…vecchi vizi!!! – Replica all’assessore Giampieri

simbolo movimentoRingraziamo l’amministrazione e in particolar modo l’assessore Giampieri per la solerzia con cui ha tentato di rispondere ai nostri dubbi. La velocità è pero cattiva consigliera e aiuterebbe fare riferimento a normativa specifica per spiegare, non solo a noi ma a tutti i cittadini, quali siano le leggi che rendono ammissibili i nostri dubbi.

Premesso che la nostra contrarietà al provvedimento deriva dal fatto che vi sono lavoratori delle province in esubero e che quindi potrebbero essere “comandati” per tre anni in Comune senza cosi aumentare la spesa pubblica e gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini. Ma a parte questa osservazione di buon senso ribadiamo che le norme affermano altro.
Dire che il passaggio da una posizione con contratto a tempo indeterminato in Provincia ad una all’Ambito con contratto a tempo determinato non sia possibile è dire una cosa falsa. La legge infatti non vieta assolutamente tale passaggio, ne vieta piuttosto il passaggio inverso cioè da tempo determinato a tempo indeterminato. Che sia poi poco conveniente rinunciare ad un contratto a tempo indeterminato per uno a tempo determinato è ammissibile, ma alcuni dipendenti in provincia, che potrebbero essere costretti al trasferimento in altri Enti magari lontani e solo per i pochi anni che li separano dalla pensione, potrebbero vedere di buon grado un simile passaggio e siamo sicuri che l’amministrazione saprebbe, se lo ritiene opportuno, convincerli. Questa strada a costo zero per i cittadini però non è stata neanche tentata.
L’altro passaggio che l’amministrazione nemmeno cita nella replica è il ricorso a graduatorie esistenti per la ricerca dei profili necessari. Sebbene quelle esperite dal Comune di Fermo avessero una durata di soli tre anni, per effetto della conversione in legge del DL n. 101/2013 (l. 125/2013) l’efficacia è prorogate fino al 31 dicembre 2016.
Va aggiunto che questo concorso non è per una funzione del Comune di Fermo ma dell’Ambito Sociale cui partecipano 31 Comuni della Provincia, di cui Fermo è solo capofila. Queste posizioni sono a carico dei Fondi Regionali d’Ambito, quindi le graduatorie da considerare sono quelle presenti in tutti i comuni. E’ stato fatto?
Senza contare che è in ogni caso obbligatorio che, prima di avviare nuovi concorsi, le amministrazioni utilizzino anche le graduatorie approvate da altre amministrazioni, anche in Comuni di altre provincie o di altre regioni. E questa è prassi in tutta Italia, prassi ampiamente sollecitata da tutti gli organi di controllo della P.A.
Confortiamo poi l’assessore riguardo al nostro ruolo. Nulla è successo in realtà al Movimento, che così come nel suggerire e nell’appoggiare le buone prassi, fa la sua parte anche segnalando procedure che ritiene inopportune ed insensate e lo fa sia nelle istituzioni sia sugli organi di stampa per informare e rendere consapevole il cittadino

Edmondo Lanteri
Portavoce M5S Fermo

Marco Mochi
Consigliere movimento 5 stelle Fermo

Mirko Temperini
Consigliere movimento 5 stelle Fermo